Polonia: Aperte tutte le chiese in legno della Regione Malopolska

A partire dal mese di maggio, fino alla fine dell’estate, vengono aperte le porte di tutte le chiese site sull’Itinerario dell’Architettura in Legno nella Regione Malopolska.

Sull’Itinerario, lungo oltre 1500 km si trovano ben 253 chiese, campanili, palazzetti, ville in legno, di cui 8 iscritte alla lista UNESCO del Patrimonio Culturale dell’Umanità.

Questo percorso permette di ammirare uno degli esempi più importanti del patrimonio materiale della cultura popolare in Polonia, indissolubilmente legata anche al paesaggio della regione e alle alture dei Carpazi. Sull’itinerario troviamo 125 chiese cattoliche e 49 chiese ortodosse (il resto delle costruzioni sono di carattere laico).

Imperdibili, ovviamente, le otto chiese dichiarate patrimonio UNESCO, dunque le quattro chiese cattoliche, la Chiesa di S. Michele Arcangelo a Binarowa, la Chiesa di S. Michele Arcangelo a Dębno Podhalańskie, la Chiesa di S. Leonardo a Lipnica Murowana e la Chiesa di S. Filippo e Giacobbe a Sękowa, e le quattro chiese ortodosse: la Chiesa di S. Giacobbe a Powroźnik, la Chiesa della Protezione della Madre di Dio a Owczary, la Chiesa di S. Parascheva a Kwiaton e la Chiesa di S. Michele Arcangelo a Brunary Wyżne.

Durante la stagione invernale la maggior parte delle chiese rimane chiusa, quindi questo è il momento ideale per approfittare e fare una gita fuori porta, possibilmente in macchina. L’entrata nelle chiese è gratuita.

Per approfondimenti leggete questo ARTICOLO.

 CONTINUA A LEGGERE SU Polonia Travel, il Sito dell’Ente Nazionale Polacco per il Turismo

 

 

 

 


Breslavia con il titolo di Migliore Destinazionae Europea 2018!