in

Concerto celebrativo delle sorelle Sabatini in onore della Divina Misericordia e dei Suoi Apostoli Santa Faustina Kowalska, San Giovanni Paolo II ed il Beato Michele Sopocko

Concerto celebrativo delle sorelle Daniela e Raffaella Sabatini con la prima esecuzione mondiale di „Jezu, ufam Tobie!” in onore della Divina Misericordia e dei Suoi Apostoli Santa Faustina Kowalska, San Giovanni Paolo II ed il Beato Michele Sopocko.

Grande evento musicale a Roma alla Chiesa di San Stanislao dei Polacchi domenica 21 ottobre, alla vigilia della memoria liturgica di S. Giovanni Paolo II con il Concerto celebrativo intitolato “Jezu, ufam Tobie !” tenuto dalle note sorelle musiciste e Terziarie francescane Daniela e Raffaella Sabatini, rispettivamente pianista e violinista e figlie spirituali di San Giovanni Paolo II. Il concerto, svolto in collaborazione con l’ Associazione Musicale Internazionale “Fryderyk Chopin” (AmiChopin) di Genova di cui è fondatrice e Presidente Daniela Sabatini, è stato anche il momento culminante del Festival internazionale „Millennium in Musica – Omaggio a San Giovanni Paolo II” ideato e realizzato fin dal 1999 in tutta Italia ed all’estero dalle stesse sorelle Sabatini. Con il loro Duo “Ut Unum Sint – Strumenti di Pace” le sorelle Sabatini hanno così reso omaggio agli Apostoli della Divina Misericordia S. Faustina Kowalska nell’ 80° anniversario della Sua Salita al Cielo, S. Giovanni Paolo II nel 40° anniversario della Sua Elezione al Soglio Pontificio e dell’ inizio del Suo Ministero Petrino, ed il Beato Michele Sopocko nel 130° anniversario della nascita e del 10° anniversario della Beatificazione. In onore dei grandi Santi polacchi, il Duo “Ut Unum Sint – Strumenti di Pace” ha suonato in prima esecuzione mondiale l’ ampia composizione “Jezu, ufam Tobie ! – Gli Apostoli della Divina Misericordia” espressamente scritta dalla celebre pianista e compositrice Daniela Sabatini nata proprio il 5 ottobre, giorno in cui ricorre la memoria liturgica di Santa Faustina Kowalska.

Prima traduzione compositiva, mai finora attuata, della devozione alla Divina Misericordia nell’ unione anche dei grandi Santi polacchi suoi Apostoli. l’ intera composizione è un ampio affresco musicale dove risuona l’ anima polacca, una sincera attestazione di fede e profonda devozione ispirata all’ immensità della Divina Misericordia ed è l’ennesimo omaggio di Daniela Sabatini alla Polonia da lei amata quale seconda Patria.

Daniela e Raffaela Sabatini durante il concerto

A rendere ancora più completa l’ intera composizione è inoltre l’alternarsi della lettura, effettuata dalla stessa Daniela Sabatini, di preghiere e scritti di Santa Faustina Kowalska, del Beato Michele Sopocko e di San Giovanni Paolo II, ai vari brani musicali fra cui quelli dedicati a Gesù Misericordioso, i “ritratti musicali”dei tre Apostoli della Divina Misericordia, la versione musicale delle preghiere alla Divina Misericordia fra cui l’ Invocazione, l’ Atto di Consacrazione di S. Faustina, e la Preghiera “Dio Padre Misericordioso” di S. Giovanni Paolo II,e gli Inni alla Divina Misericordia scritti “a quattro mani” dalle sorelle Sabatini e cantati da Cori dai Cinque Continenti durante il Giubileo del 2015-16 così come quello a San Giovanni Paolo II che dal 2006 risuona in tutto il mondo e che nel 2015, nel 10° anniversario della salita al Cielo del grande Pontefice polacco, è stato cantato anche nell’ ArciCattedrale di San Giovanni a Varsavia.

L’ intero concerto è stato ascoltato con raccoglimento e grande attenzione da un pubblico attento, commosso ed entusiasta in gran parte composto da polacchi che ha applaudito ogni brano dell’ ampia composizione tributando alla fine un’ autentica „standing ovation” a Daniela Sabatini, autrice della composizione, ed alla sorella, la
violinista Raffaella Sabatini la quale il 29 maggio 1983 ha ricevuto da Giovanni Paolo II in Vaticano il Sacramento della Confermazione.

„E’ per me un onore ed una grande gioia che fra il pubblico vi siano persone che, nonostante la loro stanchezza per una notte di cammino e di veglia per il pellegrinaggio al Santuario del Divino Amore o per un’ intera giornata di lavoro e nonostante il maltempo che imperversava su Roma prima e durante il concerto, mi hanno detto che non potevano assoltamente mancare a questo evento di musica e di fede in omaggio ai grandi Santi loro compatrioti ed in onore della Divina Misericordia, il cui culto è fiorito proprio in Polonia. Ciò dimostra ancora una volta la grande filiale devozione della Polonia „semper fidelis”, e la profonda unione fra patriottismo e fede che contraddistingue la vera anima polacca. Grazie per la vostra fede, la vostra forza ed il vostro coraggio ! Dio vi ricompensi !” ha detto al termine del concerto Daniela Sabatini.

Massima esperta italiana di musica polacca ed nnanimemente riconosciuta quale raffinata interprete chopiniana e dei capolavori di Karol Szymanowski, insignita di rpestigiosi riconoscimenti quali il Premio ”Karol Szymanowski”, l’ Ordine al Merito della Cultura Polacca, e l’ Ordine di Commendatore della Repubblica Italiana, Daniela
Sabatini ha dedicato la sua intera attività concertistica, musicologica, didattica e discografica alla Polonia ed a San Giovanni Paolo con varie sue incisioni discografiche fra cui “Polonia in Musica – Il Pianoforte nella musica polacca”, l’ Lp celebrativo su Karol Szymanowski presentato all’ Unesco nel 1982 (entrambi editi per la Philips), “Canti polacchi e danze polacche per pianoforte” (Dynamic), „Il piano di Dio”, oltre a numerose composizioni fra cui la “Missa Papae Ioannis Pauli II – Missa Polonica” (2006), l’ Oratorio “Totus Tuus” (2008), “Giovanni Paolo II nella luce della Divina Misericordia” (2012 e 2014) e ”San Giovanni Paolo II Apostolo della Divina Misericordia” (2016) e varie conferenze-concerto tratte da sue pubblicazioni tra cui “San Giovanni Paolo II e la musica – La musica nella vita di San Giovanni Paolo II” (11 novembre 2014) e “La Madonna di Fatima e San Giovanni Paolo II” (13 maggio 2017). Daniela Sabatini ha concretizzato inoltre il suo impegno nel promuovere iniziative tese alla valorizzazione e diffusione della cultura musicale polacca anche attraverso recitals, conferenze-concerto, cicli di trasmissioni realizzate per la Rai, Master Classes e Seminari di Studi tenuti come docente e pianista in Italia ed all’estero e con la creazione anche del “Centro di Studi e Ricerche sulla musica polacca” e dell’ Associazione “Chopin – Szymanowski” da lei ideati e diretti.

Musiciste predilette di San Giovanni Paolo II, internazionalmente note per la profonda unione fra musica e fede che contraddistingue la loro attività artistica, oltre che per il loro peculiare stile interpretativo ed il loro repertorio incentrato sulla musica sacra e religiosa, le sorelle musiciste e Terziarie francescane Daniela e Raffaella Sabatini hanno rappresentato la musica ed i musicisti alla presenza di San Giovanni Paolo II durante il Giubileo degli Artisti, ricevendo dal grande Pontefice polacco la Sua paterna benedizione “Dio benedica la vostra opera, la vostra musica e la vostra arte !” .

Concretizzando il mandato di missionarie musicali dato in tale occasione da San Giovanni Paolo II, esse hanno dato vita ad un’autentica missione di evangelizzazione musicale a gloria di Dio ed al servizio del prossimo ed hanno dedicato a Papa Wojtyla fin dallì’inizio del Suo Pontificato la loro intera missione musicale attuata in Italia ed all’ estero con la loro comunità “Ut Unum Sint in Music & Arts – Opus S. Ioannis Pauli II” e la loro Associazione no profit di Volontariato Missionario musicale „Musicisti senza Frontiere – San Giovanni Paolo II” oltre che con memorabili rassegne musicali da loro ideate e dirette quali il Festival Internazionale di Castel Gandolfo e, a Roma ed in altre città italiane ed estere, i Festivals”Iubilaeum In Musica A. D. 2000″ e „Millennium in Musica – Omaggio a San Giovanni Paolo II” durante i quali si sono svolti numerosi concerti dedicati a Papa Wojtyla : da quelli per i Suoi genetliaci a “Resurrexit !“ svolto all’ indomani della Salita al Cielo del Papa polacco, ai “Concerti per “Karol il Grande”, ai “Concerti mariani Totus Tuus”, ai tridui dei Concerti celebrativi per il 90° anniversario della nascita e per la Beatificazione ed ai vari concertitenuti nella Chiesa di S. Stanislao dei Polacchi fra cui quello per il 30° anniversario della Sua elezione al Soglio Pontificio (2008), per la Sua Beatificazione (1 maggio 2011), per la memoria liturgica di Papa Giovanni Paolo II (22 ottobre 2012), per la Sua Canonizzazione (25 aprile 2014).

Comunicato stampa

Daniela e Raffaella Sabatini

Akcja #likepolska. W rocznicę odzyskania niepodległości pokaż, za co lubisz Polskę

Włochy: Dekret ws. bezpieczeństwa i imigracji wszedł w życie